COSTANZA

Musica Live e non solo

Costanza dipinge la stanza con gli occhi nel silenzio delle foglie autunnali; ha la testa su Giove e i ricordi di thè. È una galassia orientale e un viaggio fatto a piedi, è un cinema all’aperto ma anche un muro un po’ crepato in mezzo alla città. Ha la testa indaffarata come un’astronave e in mano tiene un biglietto per Lima che scade tra due ore. Se ne vuole andare…eppure vuole anche restare lì per  ascoltare un secondo il buio e i posti più profondi del mare. Nel suo taccuino color pastello ha disegnato e colorato accuratamente il punto dove nasce ogni suo sogno ed in alto, sull’angolo destro della pagina, ha scritto: “Forse posso scontrarmi con la vita”.

Costanza paints the room with his eyes in the silence of the autumn leaves; has the head on Jupiter and the memories of tea. It is an oriental galaxy and a journey on foot, it is an outdoor cinema but also a slightly cracked wall in the middle of the city. His head is busy like a spaceship and he holds a ticket for Lima that expires in two hours. He wants to go … yet he also wants to stay there to listen to a second the darkness and the deepest places of the sea. In his pastel-colored notebook he carefully drew and colored the spot where his every dream is born and at the top, on the right corner of the page, he wrote: “Maybe I can clash with life”.

INSTAGRAM

FACEBOOK

YOU TUBE