Cataldo Perri

Musica Live e non solo

Cataldo Perri è ritenuto uno dei più grandi esecutori di chitarra battente, strumento straordinario della nobile tradizione calabrese, che suona con una tecnica personale a cavallo fra tradizione e modernità e con questo strumento registra la maggior parte dei suoi componimenti sia in italiano che in dialetto calabro, molto caratterizzati da un sound tipicamente mediterraneo. Collabora abitualmente in spettacoli letterari musicali in Italia e all’estero con il premio Campiello Carmine Abate. Proprio al grande scrittore conterraneo sta dedicando l’ultima fatica musicale di prossima uscita: Cataldo Perri canta Carmine Abate (CNI Compagnia Nuove Indye) contenente dieci brani ispirati ai suoi libri. 
Autore dello spettacolo “Bastimenti”, ispirato alla vicenda esistenziale del nonno partito per l’Argentina nel 1924 e mai più ritornato, è stato rappresentato al Teatro Rendano di Cosenza con la regia di Daniele Abbado. Hanno partecipato a Bastimenti la Philarmonia Mediterranea diretta da Luigi De Filippi ,un organico di straordinari musicisti  tradizionali calabresi  e grandi ospiti come : Mario Arcari, Beppe Quirici, Armando Corsi, già collaboratori di Ivano Fossati e Fabrizio De Andrè. Gli stessi musicisti hanno prestato la loro arte al disco omonimo di Perri. “Bastimenti” è stato ospitato al Teatro Pavone di Perugia, al Teatro “Coliseo” di Buenos Aires, prologo di una memorabile tournèe in Argentina e poi  in Germania, a Singapore e in forma ridotta a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo.
Nel giugno 92 è stato invitato alla York University di Toronto per delle lezioni concer-to sulla battente. Ha ideato e scritto le musiche dello spettacolo“La zampogna e il violoncello” rappresentato al festival Fire and Ice di Copenaghen nell’agosto del 2000.
Nell’aprile del 2013 è uscito il suo primo libro “Ohi Dottò” (Iride- Rubbettino). Nel giugno del 2013 La Rete Nazionale di Cultura popolare gli ha conferito il riconoscimento: “Testimone della Cultura popolare per la tecnica esecutiva (fra innovazione e tradizione) e la diffusione della chitarra battente”. Nel giugno 2013, su invito della Rete nazionale di cultura popolare ha rappresentato l’Italia al prestigioso festival di Fez in Marocco. Nel dicembre 2013 ha tenuto concerti in Germania alla casa delle culture di Braunschweig ed al castello di Wolfsburg su invito dell’istituto di cultura e del consolato italiano. Nel maggio 2014 ha tenuto lo spettacolo letterario musicale Ohi dottò alla fiera del libro di Torino e presso l’auditorium della Fondazione Humanitas di Rozzano (MI) alla presenza del personale sanitario e degli ammalati di quella struttura. Il concerto all’Humanitas è stato ritenuto dalla stampa “una straordinaria testimonianza d’arte musicale e letteraria di grande valenza civile e sociale.” 
Nel settembre 2014 viene insignito del premio Cassano per meriti artistici maturati nell’ambito dell’etnomusicologia e nell’aprile del 2015 tiene un memorabile concerto al teatro di Braunschweig , alla presenza del Ministro della Cultura tedesco. Nel giugno 2015 suona all’EXPO di Milano.
Nel giugno 2016  va in tournée in Germania per una serie di apprezzatissimi concerti reading con CarmineAbate a Francoforte, Heidelberg, StoccardaeLudwigshafen.
Nel maggio del 2017 esce “Malura” il suo suo primo romanzo edito da Rubbettino, presentato alla Fiera del libro di Torino insieme a Carmine Abate.
Nel luglio 2017, su invito del Middlebury college, fa un tour in California per dei reading con Carmine Abate e per dei concerti da solista con la sua chitarra battente. I concerti americani hanno avuto un notevole riscontro di pubblico e critica e già altre prestigiose università hanno invitato per il prossimo anno Cataldo Perri per una nuova serie di concerti.
Nel 2018 “Malura” sarà tradotto in inglese per una casa editrice americana.

Cataldo Perri is considered one of the greatest performers of beating guitar, an extraordinary instrument of the noble Calabrian tradition, which plays with a personal technique straddling tradition and modernity and with this instrument records most of his compositions both in Italian and in Calabrian dialect , very characterized by a typically Mediterranean sound. He regularly collaborates in musical literary shows in Italy and abroad with the Campiello Carmine Abate award. Just to the great writer of the country is dedicating the last musical effort to be released: Cataldo Perri sings Carmine Abate (CNI Compagnia Nuove Indye) containing ten songs inspired by his books.
Author of the show “Bastimenti”, inspired by the existential story of his grandfather who left for Argentina in 1924 and never returned, he was represented at the Teatro Rendano of Cosenza under the direction of Daniele Abbado. The Mediterranean Philharmonia conducted by Luigi De Filippi, a staff of extraordinary Calabrian traditional musicians and great guests such as: Mario Arcari, Beppe Quirici, Armando Corsi, former collaborators of Ivano Fossati and Fabrizio De Andrè, took part in Bastimenti. The same musicians have lent their art to the homonymous disc of Perri. “Bastimenti” was hosted at the Teatro Pavone in Perugia, at the “Coliseo” Theater in Buenos Aires, prologue of a memorable tour in Argentina and then in Germany, in Singapore and in reduced form in Brussels at the European Parliament.
In June 1992 he was invited to York University of Toronto for lessons on the wing. He conceived and wrote the music for the show “La zampogna e cello” represented at the Fire and Ice festival in Copenhagen in August 2000.
In April 2013 his first book “Ohi Dottò” (Iride-Rubbettino) was released. In June 2013 the National Network of Popular Culture awarded him the recognition: “Witness of popular culture for the executive technique (between innovation and tradition) and the diffusion of the swinging guitar”. In June 2013, at the invitation of the National Network of Popular Culture, he represented Italy at the prestigious Fez festival in Morocco. In December 2013 he held concerts in Germany at the Braunschweig culture house and at the Wolfsburg castle at the invitation of the institute of culture and the Italian consulate. In May 2014 he held the musical literary show Ohi dottò at the Turin Book Fair and at the auditorium of the Humanitas Foundation in Rozzano (MI) in the presence of the medical staff and the sick of that structure. The concert at Humanitas was considered by the press as “an extraordinary testimony of musical and literary art of great civil and social value.”
In September 2014 he was awarded the Cassano prize for artistic merit gained in the field of ethnomusicology and in April 2015 he held a memorable concert at the Braunschweig Theater, in the presence of the German Minister of Culture. In June 2015 he plays at the Milan EXPO.
In June 2016 he goes on tour in Germany for a series of highly appreciated reading concerts with CarmineAbate in Frankfurt, Heidelberg, Stuttgart and Ludwigshafen.
In May 2017 “Malura” comes out his first novel published by Rubbettino, presented at the Turin Book Fair together with Carmine Abate.
In July 2017, at the invitation of Middlebury College, he toured California for readings with Carmine Abate and for solo concerts with his swinging guitar. The American concerts have had a remarkable response from the public and critics and already other prestigious universities have invited for next year Cataldo Perri for a new series of concerts.
In 2018 “Malura” will be translated into English for an American publishing house.

SPOTIFY

FACEBOOK

YOUTUBE